AltroMetauro - Il BLOG dell'Alto Metauro
Notizie AltroMetauro. Notizie Borgo Pace, notizie Mercatello sul Metauro, notizie Sant'Angelo in Vado, notizie Peglio, notizie Urbania, notizie FermignanoScrivi su AltroMetauro
La newsletter di AltroMetauroSegnala AltroMetauro ai tuoi amici

Altrometauro.net, Il blog dell'Alto Metauro

Apri   Commenti(0)   Stampa

 

Apri   Commenti(0)   Stampa

 

POLPETTE AVVELENATE
Post di Peppe Dini del 04 luglio 2016 in ecologia (Sfogliato 271 volte)

Polpette avvelenate a Sant'Angelo in Vado

E' accaduto domenica 3 luglio a Sant'Angelo in Vado, nei pressi della Cascata del Sasso, dove , in area comunale è stata istituita una colonia felina, riconosciuta dalla Asur. Sono state appunte le volontarie che si dedicano alla cura di questi animali, abbandonati dalle cattive abitudini comuni, a trovare verso le 10 di mattina, delle polpette avvelenate da granuli di lumachicida, capaci di uccidere anche dei cani.

Hanno chiamato il 112 che le ha indirizzate alla polizia locale che non ha risposto. Il 1515 della forestale le ha indirizzate presso il comando di stazione CFS di Mercatello sul Metauro, dove hanno sporto regolare denuncia contro ignoti.

Ciò accade proprio quando nella settimana il consiglio comunale di Sant'Angelo in Vado ha discusso delle spese da elargire al canile di Ca Lucio per 5 cani del territorio, dovendo depositare la quota di 14.000 euro annui; nello stesso consiglio è stato portato il caso di un gattino cieco che ha richiesto l'impiego dell'UTC per 3 giorni con notevole mole di documentazione. Forse accordandosi con le volontarie che si occupano della assistenza di cani e gatti , invece di osteggiarle come accaduto, queste sarebbero in grado di risolvere le situazioni con rapidità e capacità , sollevando l'amministrazione da impegni di questo genere.

Le signore che si interessano della colonia felina della Cascata del Sasso, si sono trovate in difficoltà nel reperire una autorità di polizia disponibile per lla denuncia. 

Ci sarebbero anche le guardie volontarie che sono abilitate anche per queste mansioni, solo che ultimamente sono in difficoltà per il rinnovo dei decreti di vigilanza essendo la provincia non più competente in questo settore. 

Sono circa 400 in tutta la provincia , con funzioni diverse , ma che potrebbero dare un contributo tangibile alla vigilanza ambientale. Certamente senza subire vessazioni di sorta come è successo per il Raggruppamento Gev che si è trovato con i propri volontari declassati nelle funzioni di vigilanza, difformemente a quanto prevede la legge regionale, con nessuna autorità che tenti di risolvere la questione; o quando gli enti pubblici preferiscono fare convenzioni con le cooperative quando queste non possono proprio fare la vigilanza; quando gli stessi organi preposti all'inoltro dei verbali, li tengono fermi senza comunicarli al trasgressore, avvalendosi dell'idea errata di essere quasi dei giudici vagliatori. Altre problematiche che aggiungendosi alla prima, dimostrano come nei fatti teniamo ben poco alla tutela ambientale, sempre più necessaria.

Apri   Commenti(2)   Stampa

 

nuovo video e nuovo brano Esperia (testo Gastone Cappelloni)
Post di Esperia del 29 giugno 2016 in musica (Sfogliato 126 volte)

Se volete scaricare il brano grauitamente www.esperiaonline.it

Apri   Commenti(1)   Stampa

 

Motomerenda - Bar Bikers 10° anniversario - Domenica 26 giugno
Post di Jo' del 20 giugno 2016 in appuntamenti (Sfogliato 110 volte)

www.esperiaonline.it

Apri   Commenti(1)   Stampa

 

NESSUNO PARLA DELLA VIGILANZA VOLONTARIA
Post di Peppe Dini del 02 giugno 2016 in associazionismo (Sfogliato 313 volte)

Assistiamo oggi sgomenti alla eliminazione del Corpo Forestale dello Stato, della Polizia Provinciale, pochi sanno delle guardie volontarie impegnate nelle varie specificità , nella tutela ambientale, mancanza di fondi, di certezze legislative di conoscenza della materia, fanno sì che i loro sforzi non sempre vengono riconosciuti , fino ad arrivare ad un vero e proprio osteggiamento, anche da chi se ne dovrebbe servire. Ospitiamo qui oggi un intervento del coordinatore del Raggruppamento GEV di Pesaro Urbino.

Nessuno parla della vigilanza volontaria

Nella nostra provincia sono presenti 400 guardie volontarie con varie materie di competenza. Fra di esse c'è un crescente malumore, perché la riforma delle Province ha tolto la certezza dei finanziamenti, anche se non ugualmente distribuiti. Ci si chiede la Provincia e la Regione Marche come pensano che la vigilanza volontaria possa sopravvivere, senza una forma di finanziamento pubblico? Da anni come coordinatore del Raggruppamento Guardie Ecologiche Volontarie vedo la non volontà di risolvere il problema, avendo assegnato le guardie volontarie alla Polizia provinciale anch’essa oggi in fase di smantellamento. Da tempo ho sempre sostenuto che la vigilanza volontaria deve avere un rapporto privilegiato con i servizi amministrativi ambiente, caccia e pesca. I fondi ci sono, previsti dalle varie leggi regionali, ma non vengono dati attraverso appositi bandi, magari gestiti dal CSV Marche come da tempo richiediamo, oppure dalla stessa Regione Marche. La proposta di riforma della legge sulle GEV, non ancora approvata, prevede proprio questo, dove gli enti concordano sulle necessità sul territorio e la giunta regionale mette le risorse, chiedendo alle associazioni che vogliono aderire, la collaborazione sulle attività di vigilanza. Gli eventuali rimborsi delle spese dovranno essere debitamente rendicontati dall'attività svolta. E' necessaria un’unica regia regionale che non disperda i controlli, come unica organizzazione deve esserci per la istruttoria dei verbali di accertamento (si veda ad esempio la vigilanza sui funghi e tartufi divisi tra vari enti ); tali fatti, come stanno accadendo, rendono inutile il lavoro dei volontari e delle forze dell’ordine in quanto poi ognuno fa come vuole (gli stessi ricorsi vengo inviati al giudice di pace mentre la competenza ambientale è del tribunale); ci sono amministrazioni ancora che non velocizzano le verbalizzazioni perché non sanno che le guardie volontarie sono pubblici ufficiali). Noi volontari siamo costretti a metterci solo le nostre risorse e continuamente dobbiamo seguire l’iter dei nostri atti, perché dispersi tra vari enti competenti; gli stessi verbali non vanno avanti spediti e i trasgressori se la ridono (abbiamo un tartufaio sanzionato per 3 volte al quale non solo non è stata sospesa la licenza, ma ancora deve pagare le sanzioni) In questo modo il nostro lavoro è reso vano, cosicché si continua nelle trasgressioni, in barba alle leggi. Agli onesti spetta l’arduo compito di lottare contro una moltitudine di persone che ogni giorno sempre più si ingrossa verso l’abisso dei disonesti Il recente reality sul tartufo, ha portato alla luce una realtà che da tempo noi volontari, con Forestale e provinciali combattiamo impotenti. La tanta ricchezza che la natura ci offre, saccheggiata e depauperata sarà poi inutile agli stessi operatori dei vari settori e solo perché non si sono prese decisioni giuste. Speriamo che qualcuno in Regione ascolti il nostro grido di dolore e magari ci chiami per un confronto serio.

Dott . Paci Cesare

Coordinatore Raggruppamento GEV

Apri   Commenti(1)   Stampa

 

Lezioni base di Fotografia a Urbania
Post di Libera Informatica Durantina del 27 maggio 2016 in fotografie (Sfogliato 162 volte)

L'Associazione Libera Informatica Durantina, organizza dal 9 giugno 2016, presso la mediateca comunale di Urbania, un corso base di fotografia

Il corso è gratuito per gli iscritti all'associazione. (L'iscrizione ha un costo di 10€  l'anno e permette di seguire tutti i corsi e gli eventi della LID)

Qui in basso Il programma completo del corso

09/06/2016
La macchina fotografica, com’è fatta e come funziona.
I file di immagine generati (JPG e RAW)
L’esposizione (la triade ISO-Diaframma-tempi, istogrammi, esempi)

16/06/2016
La profondità di campo La composizione fotografica (tecnica ed esempi)

19/06/2016 (DOMENICA)
Uscita fotografica al Barco Ducale di Urbania.
Incontro alle ore 9.30 al parcheggio dietro il Barco.

23/06/2016
Uscita fotografica notturna per le vie di Urbania. Raccolta foto delle due uscite, Barco e Notturna.
30/06/2016
Analisi delle foto scattate nelle due uscite.

Per iscriversi è richiesto di complilare un semplice form su http://www.lidurbania.it/foto/

Apri   Commenti(2)   Stampa

 

Dalla carta al digitale Dall'accesso agli atti all'accesso civico...
Post di Peppe Dini del 30 aprile 2016 in convegni (Sfogliato 412 volte)

Dalla carta al digitale Dall'accesso agli atti all'accesso civico...

 

Un percorso su quelli che sono definiti i diritti dei cittadini alla luce delle attuali normative, cui si devono sosttostare non solo amministrazioni ed enti pubblici, ma anche i gestori privati di pubblici servizi. Dalle prime normative a quelle attuali con particolare rilievo alla legge 241/1990 sull'accesso amministrativo, all'accesso alle informazioni ambientali, per passare alla attuale legge sulla Trasparenza e partecipazione alla gestione del bene pubblico, anche come semplice cittadino.

Saranno disponibili documenti diretti sui quali fare didattica di trasparenza ed accesso.

Il tutto alla luce delle nuove line guida , preparate per la scuola dall'autorità anti corruzzione:

www.flcgil.it/scuola/anticorruzione-nelle-scuole-emanate-le-linee-guida.flc

Apri   Commenti(0)   Stampa

 

Apri   Commenti(9)   Stampa

 

Il Portone di San Bernardino
Post di Peppe Dini del 25 aprile 2016 in arte (Sfogliato 694 volte)

IL PORTONE DI SAN BERNARDINO 

La foto del portone della chiesa di San Bernardino a Sant'Angelo, postata da Egidio, mi permette di scrivere alcune considerazioni in merito. Non come esperto in opere antiche , ma certamente da conoscitore della questione “trasparenza e partecipazione”. Intanto ritengo da cittadino che tutte le opere storiche hanno un valore ben più alto, se lasciate nel posto dove furono collocate , non solo per la memoria storica, ma per il significato che hanno e hanno avuto nelle comunità, che le hanno custodite nel tempo.

Ora, visto che il portale di San Bernardino chiudeva l'attuale chiesa ed è sempre stato lì ad attirare frotte di turisti che si fermavano a fotografarlo, ritengo che lì debba essere ricollocato; d'altra parte potrebbero nello stesso modo, essere tolti anche quelli di S. Chiara e di S. Caterina in corso Garibaldi. Certo c'è chi sostiene che la chiesa è tuttora chiusa a causa del cedimento della volta e potrà essere li collocato a lavori conclusi, ma quando? Nel frattempo ricordo che comunque la chiesa resterà chiusa; c'è una bussola di tamponamento, che lo preserverà dalla polvere interna, seppure malamente trapanata, dal passato assessore alla cultura. Inoltre la nuova linea di illuminazione pubblica è stata realizzata affinché ciascun lampione sia un punto di accesso alla rete internet, o no? In tal caso, dato che lì vicinissimi, ce ne sono due, potrebbero essere installati delle webcam di sicurezza al fine di tutelare l'opera d'arte.

Anche la tela attribuita al Barocci, nella cappella del Sacramento è sparita, al suo posto una Madonna dei dolori senza alcuna indicazione di provenienza, né dell'autore; una brutta banda scura completa la sezione inferiore del quadro. Eppure la tela del Barocci commissionata dalla Compagnia degli Ortolani confluiti nella Compagnia del Sacramento, dal 1633 è stata  voluta lì disegnandoci sullo sfondo il profilo dei campanili di Sant'Angelo in Vado (si veda il libro distribuito nelle passate benedizioni pasquali). Pare che abbia un altro quadro nel posteriore, ma basterebbe dotare l'opera di apposite cerniere, per mostrarne agli eventuali turisti e visitatori la parte nascosta .

Questo comportamento su beni comuni, della comunità vadese, all'apparenza dispotico, certamente non condiviso né partecipato, non tiene conto proprio di quanto affermato: le opere artistiche hanno valore se lasciate dove si trovano, ovviamente se tutelate. Si tenga presente che esse pur essendo nelle chiese, hanno anche una rilevanza civile, proprio perché appartenenti a tutta la comunità.

Ad affermarlo è il Testo Unico delle opere culturali ed artistiche del 2004, il quale fra l'altro sostiene che deve essere il Soprintendente a dare il proprio assenso per eventuali spostamenti, restauri, esposizioni. Allora chiedo alla luce della trasparenza, cui è obbligata una qualsiasi amministrazione pubblica compresa la Soprintendenza ed il nostro comune, quante opere vadesi sono fuori Sant'Angelo, se per ogni opera è stata fatta apposita domanda ed in caso di autorizzazioni pubblicare sia queste che le rispettive richieste; così funziona la norma sulla trasparenza nel civile.

Nell'ecclesiale papa Francesco ci sta provando ed ai vescovi messicani ha da poco detto “Non abbiate paura della trasparenza”, ma ancora è voce di uno che grida nel deserto.

Certo è che se fossero qui con noi, Alcide e Nunzio si sarebbero fortemente opposti.

Dato che non ci sono ancora momenti per decisioni comuni, nel quale discutere di tali interventi, approfitto di questi spazi, per far sentire il mio parere di cittadino e fedele.

 -

-

-

-

-

-

-

Attuale sistemazione dell'ingresso di San Bernardino

 -

-

-

-

-

-

 -

-

-

-

-

-

-

Libro stampato nel 2005 e distribuito

per la benedizione pasquale.

 -

-

-

-

-

-

-

-

-

 -

-

-

-

-

-

-

-

-

-

Tela del Barocci presente in Duomo fin dal 1633, nella cappella del Sacramento

 -

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

 La tela che ha sostituito il quadro del Barocci nella cappella del Sacramento.

Si noti la banda scura sottostante.

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

Apri   Commenti(7)   Stampa

 

Post precedenti


ADS AltroMetauro



in 277 su AltroMetauro

Segui AltroMetauro su Google plus Segui AltroMetauro su Facebook Segui AltroMetauro su Twitter


ADS AltroMetauro


Ultimi commenti

Commento di FRANCESCA del 25/07/2016 14.28.58
Avete problemi di finanziamenti?

Volete migliorato la vostra vita?

Preoccupato più li può che avete una
soluzione ai vost ...
Apri questo post

Commento di dewilde del 22/07/2016 17.21.31
Risposta rapida: dewildenicole24@gmail.com
Ciao
Sei registrato, bancario divieti, non avete il favore delle banche o meglio si dispone di ...
Apri questo post

Commento di aline del 20/07/2016 13.31.03
Nous sommes a la recherche d'une personne dynamique et rigoureuse pour lui confier certain travaux pour une période donnée, veuillez pour en savoir sur ...
Apri questo post

« giuluglio 2016ago »
LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Cerca post

Tag cloud
2009 2010 2011
2012
2013 2014 2015 acqualagna agli agosto altrometauro ambiente amministrativa ancora angelo anni anno appello aprile
arci
assemblea
assessorato
avviso bando bene bianco bocca borgo bramante bravi buon cagli campagna candidati casa cascata cena centrale centro
circolo
cittadini
comunale
comunali
comune
comuni comunicato comunità concorso
consiglio
contro convegno corsi
corso
creato crisi croce cultura d'italia d'oro democrazia dibattito dicembre disagio domenica edizione elezioni emergenza energia eolico esperia euro famiglia famiglie fano fanogrosseto febbraio
fermignano
festa
festival fiume fondo formazione furlo futuro gennaio giacomo giornata giorno giovani giugno grazie grosseto gruppo guerra guinza gusto imprenditori imprese incontri incontro iniziativa internazionale interpellanza italia lavoro legge linux
lista
live luglio
maggio
marche
marzo massimo memoria meno
mercatello
metauro
mondiale mostra movimento multiservizi musica natale nazionale neve nido nostra nostro notte novembre nuova
nuovo
oggi osteria ottobre pace palazzo parco parte partecipazione pasqua persone pesaro piano piazza politica
politiche
pranzo pregiato premio presenta presentazione presidente presso prima primo
progetto
programma proposito proposte
provincia
provinciale pubblica pubblico punto raccolta referendum regionale regione rete ricci riposo risposta rossa rossi sabato sala salute sangelo

sant'angelo

santangelo sasso scolastico scuola sera servizi servizio
settembre
shopping sicurezza sindaci sindaco sociale
sociali
solidarietà solo sono sotto stato stelle
tartufo
teatro tempo territorio torneo trabaria trasparenza tutela tutta ufficio

urbania

urbino
vadese vadesi venerdi video visita vita zuccari


ADS AltroMetauro


 


ADS AltroMetauro


Indice POST solo testo

Creato con EGBlog

Creato da EGW.IT

 

Segnalato su:
Sito segnalato da Xdirectory.it
Hello Directory: Web Directory Italiana...
web directory evolutive
Giorgio Tave Directory

Katalogato.com

 

Disclaimer e note. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. AltroMetauro.net non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei post e dei relativi commenti. Ogni utente può richiedere ai singoli Autori di eliminare o modificare i contenuti che ritiene lesivi della propria persona o di altri soggetti da esso rappresentati. Laddove non vi provveda l'autore, AltroMetauro.net si riserva, sempre dietro segnalazione degli utenti, il diritto di eliminare, totalmente o parzialmente, quei contenuti non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile, oggettivamente lesivi di altri soggetti. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.
 

Network: gratisplay.it. scarica giochi gratis, guadagnapiu.it, directory programmi di affiliazione, egturismo.it, agriturismo in italia, madonnagrande.com, Bed & Breakfast Sant'Angelo in Vado, searchy.it, web directory, raccontaviaggi.it, blog di racconti di viaggi, produsearch Italia, motore di ricerca di prodotti e servizi, massatrabaria.com, Il portale della Massa Trabaria, negoziounico.com, directory shopping e negozi online, guidagradara.com, visite guidate a gradara e il suo castello, babaf.com, il concorso globale, vota la faccia, fisico e pensiero, guidaurbino.com, visite guidate ad Urbino ed il suo palazzo ducale , egw.it siti internet, servizi informatici ,tShirtPrime, acquista magliette originali online